10.05.2017
Life Coaching
kumamoto-542410_1280
Il Life Coaching una pratica attraverso la quale si invita il cliente ad andare alla ricerca delle proprie migliori strategie per realizzare obiettivi, progetti di vita e per passare da una condizione di “stato attuale” ad una di “stato desiderato”, passando attraverso la rimozione di interferenze (di solito interne), per fare riferimento alle proprie risorse (interne/esterne).


Non sempre avere un obiettivo ci porta a realizzarlo se non si seguono delle adeguate modalità esecutive. Non sempre adeguate modalità esecutive ci portano a raggiungere l’obiettivo prefissato.

Per questo l’ambito “Life” del Coaching, invita il cliente a mettere in campo tutto il meglio di se, prima di tutto, per comprendere quale sia la via preferenziale da seguire e poi incamminarsi lungo la Via scelta con decisione, godendosi ciò che si incontra nel viaggio.

Ognuno di noi impara che, nella vita, non sempre si ottiene ciò che si vuole. A volte ciò che si ottiene lo vediamo realizzato in un modo diverso o inaspettato rispetto a come ce lo immaginiamo o a come lo desideriamo. Ciò che la persona vuole non sempre la Vita lo vuole. Perché le situazioni si realizzino ci deve essere sintonia tra il volere soggettivo ed un bisogno più Grande che comprende tutti noi. Se è vero che siamo tutti Uno, le azioni dei singoli, pur spinte da necessità soggettive, devono solcare la traccia comune. Il tempo degli egoismi sta piano piano scomparendo: ancora molto lavoro va fatto, ma la strada intrapresa già da tempo dall’umanità va in questa direzione: la Inter-connessione degli uomini.

Per comprendere la natura del Coaching, si può far risalire al senso originario della parola “coach”: in inglese significa carro, vettura. Il Coach è un professionista che invita ed accompagna il cliente a salire sulla carrozza (quella che lui/lei ha scelto) per lasciarsi trasportare, dal luogo in cui è, verso quello in cui desidera arrivare, nei tempi e modi propri.

Per fare questo, il cliente va accompagnato (con tecniche adeguate e collaudate dal Coaching) a definire degli obiettivi chiari, coerenti con quello che la persona è e vive in quel momento.

Per poter manifestare tutta la potenzialità del cliente, spesso risulta necessario ridurre o eliminare l’influenza che i “brutti ricordi” hanno nella loro vita, oppure risolvere conflitti interni o delle paure che limitano o bloccano il percorso.

Durante questo percorso, è al cliente che compete mettere in atto il “programma di viaggio”. Il Coach ha il compito di affiancamento nella preparazione e realizzazione del viaggio e per questo aiuta il cliente a:

  • definizione degli obiettivi;
  • elaborare il piano d’azione per conseguire i risultati;
  • mantenere la rotta decisa;
  • avere costanza e continuità nei risultati;
  • valutare eventuali modifiche da apportare al “viaggio”;
  • superare eventuali difficoltà che si possono presentare.

Il Coaching si serve di adeguati strumenti, sperimentati sul campo, per fare in modo che il cliente sia soddisfatto di se, aiutandolo ad aggirare i propri limiti per esprimere appieno le proprie potenzialità.

indietro

0 Commenti

Scrivete un commento

arrivo
partenza